Browse By

Il cielo è sempre scarlatto

Il sito non è abbandonato, è che devo aggiungere gli ultimi due capitoli di Nati due volte: l’età del vino e del ferro ma non ho ancora avuto modo di sistemarli per benino (in pratica devo modificare il dialogo saliente del finale, quindi se i miei amati Beta lo leggessero adesso, leggerebbero un messaggio finale diverso da quello che invece deve essere).
Stella Scarlatta è un sito così. Non è nato né concepito per essere un blog aggiornato ogni due giorni, e del resto chi legge le mie storie non le legge perché sono nuove in senso assoluto ma perché lo sono per lui o lei. Ho nuovi commenti a storie vecchie di anni, e lo spirito di Stella Scarlatta è questo. Forse dovrei ripensare alla Home Page in modo da rendere più di immediata fruizione gli articoli ‘speciali’, ma queste considerazioni mi arrivano sempre e sempre rimane tutto così.
Comunque non sono sparita perché mi sono stancata di scrivere, anzi. Sto scrivendo una storia. 

Sai la novità, direte.
Ma è una storia che sto scrivendo davvero solo per me, perché non credo abbia un mercato (chiamiamolo così).
Essendo un fantasy puro, quindi le storie d’amore sono subordinate alla trama, la trama è un incantesimo dall’inizio alla fine, l’incantesimo non è palle di fuoco hollywoodiane ma pura filosofia fiabesca, non penso interesserà a molti.
Sia chiaro, non lo sto dicendo per farmi compatire: la sto scrivendo e ne sono molto contenta, mi piace come sta venendo e, anche se ci sarà bisogno almeno di un’altra ulteriore revisione dopo averla terminata, sarà un fantasy ‘come dico io’. Tanto mi basta.
Stavo solo riflettendo su com’è bello scrivere una storia che mi piace senza pensare al cosiddetto mercato, ma soltanto a quello che fa bene alla storia stessa. Ho tolto cose, ne ho messe altre, ho sfrondato e approfondito, il tutto avendo sempre solo presente che è un fantasy e che non mi serve scivolare in nessun’altra direzione.

Ci sono le streghe, c’è un Re di un tempo fiabesco, ci sono le maschere e c’è un simbolo sacro all’antitesi del crocifisso del ‘nostro’ tempo. C’è un mostro orribile e c’è una ragazza bruttina e grassottella che vorrebbe dimagrire ma è troppo golosa per riuscirci (sì è un transfer).
Ci sono dei percorsi magici che cominciano sulla porta di casa e che, se li segui abbastanza a lungo, ti portano in posti che non esistono ma che sono lì da sempre.
C’è un castello dove gli smartphone non prendono mai e c’è un Paradiso dove la wi fi prende benissimo, se no che Paradiso è. E c’è un Serpente che sale lungo un tronco, striscia sui rami, stacca un frutto e lo fa cadere nelle mani di una ladruncola, nel rigoglio di un giardino proibito…

Il fantasy che mi piace scrivere (scena realmente presente nella storia) Illustrazione di Serena Marina Marenco

Mi sta piacendo tantissimo scrivere questa storia che interesserà pochissimi – tant’è che non credo neanche di impacchettarla e venderla, forse finirà insieme alle altre, qui su Stella Scarlatta e da nessun’altra parte. Il fantasy in Italia è la -*particella di sodio che chiede “c’è nessunoooo?”, ma è la *mia* particella di sodio.
E niente, volevo solo lasciare scolpito nei bites di Internet che scrivere fantasy mi piace tantissimo e siccome in questo momento sto facendo proprio questo, per me è un bel momento.

 

5 thoughts on “Il cielo è sempre scarlatto”

  1. Strix
    Strix says:

    NONTIAZZARDARECHEIOHOGIAINMENTELACOPERTINA!!! >:0

    1. Strix
      Strix says:

      Ed è bellissimo, porca paletta!!! >:0

    2. Lem
      Lem says:

      Tanto ho cambiato tutto *scappa*

  2. artemis5 says:

    Aspetta ma stiamo parlando di una rivisitazione di Vivo e cristallo? O di qualcosa di nuovo? 😍😍😍
    Sappi che in qualsiasi dei due casi non hai il diritto di tenerla solo per te!!! Qui siamo tutte amanti del fantasy fatto come cristo comanda e data la penuria che c’è nelle librerie di questo genere scritto bene , non puoi privarci di un tuo scritto, almeno sul blog 😛
    Scherzi a parte, adoro ogni singola parola che esce dalla tua penna (o tastiera, ma sono sottigliezze queste), e mmi piangerebbe il cuore a non leggere qualcosa di tuo.
    Adesso vado a rileggermi qualcosina u.u, a prestissimo 😀

    1. Lem
      Lem says:

      Ho praticamente riscritto da zero Vivo e Cristallo XD Lo faccio sempre (tranne con Regina, quello è stato un caso unico, per me, di ‘buona la prima’ o quasi), e stavolta mi piacerebbe molto tenere sul sito entrambe le versioni ^^
      In realtà poi dovrò dare un’ulteriore revisione per sistemare bene tutti i dettagli, ma di quella se ne parlerà l’anno prossimo, credo.
      Sono quasi cinquanta pagine in più, stommaleeeeee
      Non so come ringraziarti per le tue parole, davvero. So che suona come vuota retorica, ma ogni volta che dici che ti piacciono le mie storie mi carico come se mi sparassero un bibitone di roba dopante direttamente in vena T_T Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

*