Browse By

Vivo e cristallo

Se con Regina di fiori e radici ho parlato del ciclo infinito di morte e rinascita, con questa storia ho fatto un salto di qualche millennio, storicamente parlando. Il tempo di Vivo e cristallo non è un cerchio – tutto torna – bensì una spirale: tutto torna, tutto si avvolge su se stesso, ma non torna mai esattamente nello stesso punto. Il movimento non cambia, come non cambia il ciclo stagionale, eppure potreste dire che un inverno è uguale all’altro, nonostante sia sempre inverno?

Sia chiaro: le due storie sono indipendenti e non hanno niente a che fare l’una con l’altra. Non troverete dèi della mitologia classica, anzi, non troverete affatto gli dèi. Vivo e cristallo è, quasi, un inno allo gnosticismo, come spiega una delle protagoniste nelle righe che ho quotato in pagina.

Vivo e cristallo parla di una spirale di tempo che gira, gira, gira, e poi, un giorno, si ferma.
Ci sono cose, su quella spirale. Ci sono persone, che camminano su quella il_570xN.598287201_4swespirale. C’è un Re senza cuore, c’è una fanciulla saggia perché il tempo di chiamare ‘strega’ quelle come lei è finito, c’è una sua amica ugualmente ma diversamente saggia, c’è un paese di montagna dove il wi fi prende per miracolo. C’è un Capitano che possiede una spada così affilata che può tagliare in due anche l’aria, che trovò il prezioso cristallo di rocca che salvò la vita del suo signore. Ci sono sentieri nel bosco, che si incurvano sulla spirale, che forse è un serpente che deve cambiare la sua pelle.
E ci sono cose, su quella spirale.
C’è un cuculo, che canta nel bosco. Ha deposto il suo uovo.
Il tempo della schiusa sta per arrivare, e la spirale di tempo non può rimanere bloccata per sempre. Il Re non può più fermare l’inevitabile. E c’è quella ladruncola che continua a rubare erbe magiche, nel suo giardino.
Il Re è arrabbiato.

Aggiornamenti circa a ritmo di un capitolo al giorno. Solo utenti registrati e abilitati dalle mie sante manine, perciò se volete che vi autorizzi, mandatemi due righe per farmi sapere chi siete e di quale psicopatologia soffrite per voler leggere proprio me.
Vi voglio bene.

Vai a Vivo e cristallo

17 thoughts on “Vivo e cristallo”

  1. Amy says:

    Mi sembra una gran figata o.o

    1. Lem
      Lem says:

      Fondamentalmente è una favola. Ovviamente rivista secondo la mia personale sensibilità… coff.

  2. Strix
    Strix says:

    Oh, capitano, mio capitano! (che ha un gran gusto in fatto di donne)
    *fugge*

    1. Lem
      Lem says:

      TU NON HAI DIRITTO DI PAROLA.

      1. Strix
        Strix says:

        Smettila di trattarmi male.
        Avevo ragione io!

        1. Lem
          Lem says:

          Tu volevi soltanto LEBBOTTE!

          1. Strix
            Strix says:

            LEBBOTTE sono importanti in una relazione sana tra un cretino e una donna dotata di intelligenza (che deve insegnargli a stare al mondo <3 ).

  3. Lady Moonlight says:

    Wow! Ci sono tutte le premesse per una storia meravigliosa! La voglio leggere! *___*

    1. Lem
      Lem says:

      Dovresti potere già leggere il prologo ^_^

  4. Tatiana says:

    Sono già curiosa! ^^

    1. Lem
      Lem says:

      Ottimo ^^

  5. artemis5 says:

    Siiii!! Una nuova storia *.* è sempre pure una figata! Volo a leggere il prologo 😀

  6. Selia says:

    Bello! Vado subito a leggere! :3

    1. Lem
      Lem says:

      Poi fammi sapere che ne pensi *_*

      1. Selia says:

        Ti posto un’opinione appena riesco a rileggerlo con un po’ di calma, ci sono alcuni concetti che non mi sono chiari, ma voglio assicurarmi a non essere semplicemente io a essere rinc-*ahem* a avere difficoltà di concentrazione (molto possibile, son due settimane che fatico a leggere pure gli scontrini del supermercato) e quindi a essermi persa dei passaggi fondamentali.

        1. Lem
          Lem says:

          Se qualcosa non ti è chiaro mi sarebbe enormemente utile saperlo *.* Quando editerò questa storia – non a brevissimo comunque – per me sarà preziosissimo sapere dove la lettura si è inceppata. Tengo molto alla chiarezza, voglio dire, questa è narrativa, se la narrazione si ingolfa, che narro a fa’?
          Anche se la storia non ti è piaciuta, mi farebbe molto piacere sapere qualsiasi cosa, davvero *.*

          1. Selia says:

            Piaciuta mi è piaciuta! Il concetto di tempo e della spirale però non mi sembra da lettura superficiale. Per questo voglio rileggerlo con calma, non voglio dire “X non è chiaro” e poi rendermi conto che mi ero persa due righe essenziali per strada (già successo XD). Solo che questo è mese di congressi e quindi i miei giorni liberi sono a ramengo… e i neuroni con loro XD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

*