Browse By

Novecentonovantanove mondi (il millesimo ha infilato la porta di servizio)

Tu-tum-chaaa… Tu-tum-chaaa… Tu-tum-chaaa!
E ora mi sono cantata anche la colonna sonora da sola. Mamma guarda, sono come Kronk! Sono pietosa, vero? Ma no problem, posso ancora migliorare. Adesso ti racconto una storia.
Allora, come sai c’è la mia saga fantasy che io amo tantissimo, I mondi di Engelia. È una saga epic fantasy, il che significa che non se la filerà mai nessuno, perché da Tolkien in avanti, se c’è qualcosa che a questo mondo abbonda, sono le saghe epic fantasy. Ma io la amo tantissimo. A livelli incompatibili con l’umana dignità, ne sono consapevole.
Perché, diciamocelo, scriversi da soli una fanfiction sulla propria saga è qualcosa che tocca vette di squallore e tristezza tali che nessuno dovrebbe mai neanche sospettarne l’esistenza. Ecco, io sono arrivata a tale vetta.
Non male, eh? Ma sono riuscita anche a fare di più!
Siccome amo tanto tanto la mia saga fantasy, e amo tanto tanto averci scritto sopra una fanfiction, mi sono detta: vediamo esattamente quanto il mio squallore può venire valutato da terzi imparziali. Insomma, un conto è se sono i miei amici a dirmi che devo aumentare le dosi di benzodiazepine, e un conto è se a dirmelo sono persone che non mi conoscono e non sanno che ormai per me quella roba è acqua fresca. Io sniffo la nutella, sono oltre.
Perciò ho mandato la mia fanfiction al torneo letterario Ioscrittore, con la serena convinzione che sarebbe stata stroncata, essendo, appunto, una fanfiction di una saga epic fantasy, scritta in prima persona, tempo presente, nella miglior tradizione young adult bimbominkia.
E invece.
E invece la fanfiction si è piazzata tra i finalisti del torneo (vabè sono trecento, non è un club molto esclusivo, ma almeno mi colloca al di sopra del livello ‘analfabeta informatico’) ricevendo commenti decisamente lusinghieri, perfino da chi ha scritto apertamente di non amare il genere – come biasimarli.
Insomma, io volevo fare ‘na cacchiata, e manco sono stata capace di farla come si deve.
E quindi, Novecentonovantanove mondi entra sparata di diritto nella saga dei mondi di Engelia, come fanfiction, come A/U, come quello che vi pare, ma questa Lwen, quel Ianmeyr, quell’arryxis e quel Dhilarin sono quelli che aspettano, nel futuro di quel mondo.
Perché ci sono Mille Mondi, Mille Soglie.
E spero tanto che nessuna si apra mai sulla porta della mia cucina, perché se i miei personaggi riescono a mettermi le mani addosso, mi fanno a pezzi. Con piena ragione.

La storia è completa, l’upload dei capitoli sarà celere. La lettura è libera, in quanto si tratta di una fanfiction, fruibile pertando anche da utenti non registrati.

Buona lettura. Spero.

2 thoughts on “Novecentonovantanove mondi (il millesimo ha infilato la porta di servizio)”

  1. Strix
    Strix says:

    Sed/spoiler/ino!!! <3

  2. Vale
    Vale says:

    Non abbastanza celere T_T

    Caricarne tre a tre? No eh?
    Ok. *torna a frugare nelle lettiere dei gatti*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

*