Browse By

Per-la-donna-leggere-è-anche-evasione

Le letture del mese #2

Sono già riuscita a infrangere la promessa che mi ero fatta, ma ehi, è il bello delle promesse. Volevo comunque accroccare qualche riga prima di chiedervi se volete il Nilo, rispondere “COL CAVOLO!!!11!!!”, fare le valigie e scappare. Fa caldo, non giudicatemi. Ho già parlato

13892224_10210055749420785_5780654815107441127_n

Tanti mondi!

Nel corso degli anni ho messo insieme tanti mondi. Non proprio mille come mi bullo di scrivere qui sul sito, però insomma, una manciatella sì. Piccoli mondi circoscritti nei venti-trentamila caratteri di un racconto, o nei cinquanta-sessantamila della novella. Li ho seminati in giro, li

waterhouse_ariadne

Nati due volte

In principio era il Caos, buio e informe. Ribolliva. Macerava. Unico in se stesso, fermentava come mosto nella giara, in fondo alla grotta più scura.

182079992877_1_0_1

Bei libri che (quasi) nessuno legge

LA TENDA ROSSA – Anita Diamant (prima edizione rilegata 2001, quattro ristampe; seconda edizione paperback 2009. Libro introvabile ovunque. No comment) Tra le regole che cerco di darmi quando parlo di libri, letteratura, editoria, autori, azzi e mazzi vari, c’è quella di evitare i post di sbrocco

51OAqaFb1AL

Onora il padre – Eliza Wass

Mi piace l’estate perché posso leggere tanto. Speriamo che duri. Sì lo so che avevo detto che avrei fatto un post al mese con le mie letture, ma scrivendo il commento di questo libro mi è venuto fuori un papiro (CHE SORPRESA), perciò stavolta va

20160616_162537_resized

Le letture del mese #1

Cerchiamo di fare ordine nel marasma di libri che vorrei commentare dandomi un obiettivo concreto: parlare ogni mese delle letture che ho fatto, belle o brutte, abbandonate o divorate. Poi, siccome non sono una macchinetta e non ho sempre il tempo o la voglia di

driade-rid

Il lato sbagliato delle fiabe

E dopo il tempo ciclico di Regina Di Fiori E Radici e quello che torna spiraleggiando in Vivo e Cristallo (che però ha bisogno di una revisione generale perché a forza di incartare le cose, mi sono incartata io ^^;;;;), ecco che arriva, a concludere

31bk-hIltAL

La rinascita di Afrodite e un altro libro

Non amo commentare negativamente un libro: sono della scuola di pensiero secondo cui, se un libro è immeritevole, la cosa migliore è non parlarne e lasciare che scivoli nel nulla, soprattutto se si tratta di microlibri di editori di nicchia che, alla fin fine, non

2d95wz6

L’abbaglio della dea bianca, ovvero perché Calasso è meglio di Graves

Che si fa presto a dire: mitologia greca. È soltanto una delle branche della cultura umanistica più studiate, analizzate, sviscerate, sondate di sempre. Oltre a produrre mitologia, l’essere umano ha, da quando dipingeva a manate con il sangue sulle pareti delle caverne, prodotto tante di