Browse By

La morte della Pizia – Friedrich Dürrenmatt

Riemergo dalla grotta in cui mi ero rinchiusa per completare Nati due Volte1 e ricomincio a parlare delle mie letture, o almeno di quelle che mi hanno particolarmente colpita. Questo librettino di 68 pagine pubblicato da Adelphi, che tra l’altro è scontato del 25% per qualche

Nati due volte – zibaldone

Mi sono resa conto di avere affidato un po’ troppo a Facebook brani che non voglio vadano persi nei meandri del social network. In fondo quello spazio non è mio bensì del Zuckerbergo, il quale può fare come gli pare e decidere, da un giorno all’altro, di

Buon Natale!

Ah, il Natale, le famiglie riunite, i deliziosi pranzetti. Non si può chiedere altro. No, davvero. Non puoi chiedere altro. Solo subire. BUONE FESTE A TUTTI!

Le streghe di Lenzavacche (e il maleficio dello Strega)

Questa è la storia di un tempo lontanissimo, il tempo dei miti e delle leggende: gli antichi premi Strega meritavano di essere letti. Non dirò altro in merito a quanto sono vintage, ma mi ricordo ancora quando si faceva un gran parlare del libro premiato allo

Ritratto di donna in cremisi – Simona Ahrnstedt

Nonostante la dura scorza, la cambiale con scritto ‘ti devo un’anima’ firmata da Satana in mezzo al mio petto, e la concrezione nerastra che qualcuno ritiene essere il mio cuore, amo concedermi qualche love story di quando in quando. Il romanzo d’amore è, credo, il

Le letture del mese #2

Sono già riuscita a infrangere la promessa che mi ero fatta, ma ehi, è il bello delle promesse. Volevo comunque accroccare qualche riga prima di chiedervi se volete il Nilo, rispondere “COL CAVOLO!!!11!!!”, fare le valigie e scappare. Fa caldo, non giudicatemi. Ho già parlato

Tanti mondi!

Nel corso degli anni ho messo insieme tanti mondi. Non proprio mille come mi bullo di scrivere qui sul sito, però insomma, una manciatella sì. Piccoli mondi circoscritti nei venti-trentamila caratteri di un racconto, o nei cinquanta-sessantamila della novella. Li ho seminati in giro, li

Bei libri che (quasi) nessuno legge

LA TENDA ROSSA – Anita Diamant (prima edizione rilegata 2001, quattro ristampe; seconda edizione paperback 2009. Libro introvabile ovunque. No comment) Tra le regole che cerco di darmi quando parlo di libri, letteratura, editoria, autori, azzi e mazzi vari, c’è quella di evitare i post di sbrocco

Onora il padre – Eliza Wass

Mi piace l’estate perché posso leggere tanto. Speriamo che duri. Sì lo so che avevo detto che avrei fatto un post al mese con le mie letture, ma scrivendo il commento di questo libro mi è venuto fuori un papiro (CHE SORPRESA), perciò stavolta va